Verso l'eccellenza attraverso il dialogo

+

Winter School 2013 /

COMUNICARE per prevenire.

Comunicare per prevenire non è uno slogan, ma un’attività fondamentale nelle complesse
società contemporanee. In quasi tutti gli ambiti della vita quotidiana acquisire
informazioni, conoscenze e competenze sui potenziali rischi che corriamo è un aspetto
imprescindibile dell’essere cittadino oggi. Le catastrofi naturali, i rischi ambientali ed
industriali, la prevenzione in sanità, la costruzione della legalità e la prevenzione della
criminalità, la prevenzione della vulnerabilità sociale in particolare per i minori e per le
dipendenze sono gli ambiti che attraverseremo cercando di individuare le forme e le
modalità migliori della attività di comunicazione in relazione alle progettualità, ai servizi
e agli interventi della prevenzione.

MERCOLEDì 13 Novembre

ore 14,30 – 15,30
REGISTRAZIO NE DEI PARTECIPANTI

ore 16,00
APERTURA DEI LAVORI
Saluti dei Soci fondatori
Presidente della Provincia di Siena
Presidente della Fondazione Monte dei Paschi di Siena
Presidente Cesvot

ore 16,30
Relazioni introduttive
Comunicare per prevenire
Gaia Peruzzi – Università La Sapienza, Roma
Andrea Volterrani – Università Tor Vergata, Roma e Presidente ForTeS

 

GIOVEDÍ 14 NOVEMBRE 

ore 09,30 – 13,00
Comunicare per prevenire nella protezione civile

Coordina
Giulio Sensi  - Fondazione Volontariato e Partecipazione

La campagna Terremoto io non rischio
Titti Postiglione – Dipartimento Nazionale Protezione Civile
Carmine Lizza – Anpas Nazionale

Fra scienza e fantascienza. La comunicazione e la prevenzione nelle catastrofi naturali
Marco Mucciarelli – Università della Basilicata

ore 13,00 – 14,00
Pausa Pranzo 

ore 14,00 – 15,00
La comunicazione della prevenzione in Europa

Coordina
Aurelio Dugoni – Direttore Anpas SiciliaStephanie Havekost

Stephanie Havekost – International Relations/Europe ASB-Federal Office SAMARITAN INTERNATIONAL

ore 15,00 – 19,00
COSTITUZIONE DEI GRUPPI DI LAVORO

1. Protezione civile
Comunicare la prevenzione nei beni culturali
Rosaria Mencarelli – Ministero dei beni e delle attività culturali e
del turismo – Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici dell’Umbria
2. Sanità
3. Legalità
Andrea Campinoti – Presidente di Avviso Pubblico
Come le pubbliche amministrazioni comunicano per la costruzione della legalità
4. Dipendenze
Claudio Cippitelli – Parsec Consortium
Comunicazione, prevenzione, dipendenze
5. Minori
Alessandro Volpi – Intervita
Frequenza 200: costruire una rete per prevenire la dispersione scolastica

VENERDÌ 15 NOVEMBRE 

ore 09,00 – 13,00
Comunicare per prevenire in sanità

Coordina
Cristiana Guccinelli  - Cesvot

Comunicare la donazione: gratuità e libertà come garanzia di sicurezza
Giuliano Grazzini – Direttore Centro Nazionale sangue

Epidemiologia sociale, prevenzione e comunicazione
Francesca Danese – epidemiologa sociale
Riccardo De Facci – Vicepresidente nazionale CNCA
Rappresentante OMS – Organizzazione Mondiale della Sanità

ore 13,00 – 14,00
Pausa pranzo

ore 14,00 – 15,00
Comunicare la legalità nel Sud
Francesca Coleti – Arci Campania

ore 15,00 – 19,00
GRUPPI DI LAVORO

1. Protezione civile
2. Sanità
Quali percorsi di comunicazione e prevenzione nel processo di donazione e di
lavorazione del sangue? Il caso toscano
David Gambelli – Global Quality Assurance Director Kedrion Italia
Tommaso Paoli – Global Quality Assurance Projects & Auditing Kedrion Italia
Simona Carli – Direttrice Centro Regionale Sangue Regione Toscana
Luciano Franchi – Avis Toscana
3. Legalità
Comunicazione e sicurezza urbana
Roberto Merlo – Psicoterapeuta

4. Dipendenze
Comunicazione e gioco d’azzardo
Maurizio Fiasco – Sociologo

5. Minori

SABATO 16 NOVEMBRE

ore 09,30 – 13,00
Comunicare per prevenire nella legalità

Coordina
Luca Mattiucci – Corriere della Sera

Quale ruolo della comunicazione nella prevenzione della criminalità organizzata?
Isaia Sales – Università Sant’Orsola Benincasa Napoli
Davide Pati – Associazione Libera
Fabrizio Minnella – Fondazione con il Sud
Jacopo Armini – Sindaco Monteroni d’Arbia (SI)

ore 13,00 – 14,00
Pausa pranzo

ore 14,00 – 17,00
GRUPPI DI LAVORO
Protezione Civile
Sanità
Legalità
Dipendenze
Minori

ore 17,00 – 19,00
Quale servizio pubblico per comunicare la prevenzione?
Informazione, comunicazione, narrazione

Introduce Andrea Volterrani
Partecipano
Giovanni Anversa – Giornalista RAI
Eleonora Andreatta – Direttrice Rai Fiction in attesa di conferma
Salvatore De Mola – Sceneggiatore televisivo
Pietro Barbieri – Forum Nazionale del Terzo Settore
Maria Pia Rossignaud – Vicepresidente Osservatorio Tuttimedia

ore 20,00
Cena offerta dalla Fondazione ForTeS.

DOMENICA 17 NOVEMBRE

ore 09,30 – 12,30
RESTITUZIONE DEI LAVORI DI GRUPPI

ore 12,30 – 13,00
CHIUSURA DELLA WINTER SCHOOL

SCARICA IL PROGRAMMA IN FORMATO PDF.

Segreteria
Fondazione Scuola di Alta Formazione per il Terzo Settore
Piazza G. Amendola 29, 53100 Siena
Telefono 0577.241852 / 0577.241851 Cell. 329.7319734
segreteria@fondazionefortes.it

SEDE DELLA WINTER SCHOOL
Fondazione Monte dei Paschi di Siena, Banchi di Sotto, 34 – Siena

DESTINATARI
La Winter School 2013 è riservata ad un numero limitato di partecipanti (massimo 50) e prevede un
contributo di partecipazione alle spese.
Per provvedere alla pre-iscrizione occorre compilare e inviare la presente scheda alla segreteria
della Fondazione ForTeS – Scuola di Alta formazione per il Terzo Settore, allegando il proprio curri -
culum formativo a segreteria@fondazionefortes.it – tel. 0577.241851 entro il 10 Novembre 2013

SELEZIONE DEI PARTECIPANTI
Il contributo richiesto per la partecipazione alla Summer School 2013 è di:
200,00 euro comprensivi di partecipazione al corso, materiale didattico e pranzi (giorni 14 ,15 e 16 novembre).
375,00 euro comprensivi di partecipazione al corso, materiale didattico, pranzi (giorni 14 ,15 e 16 novembre) e pernottamento (notti 13, 14, 15 e 16 novembre) presso struttura residenziale universitaria convenzionata.

I posti convenzionati per il pernottamento sono limitati. La Fondazione ForTeS si riserva il diritto di accettare la richiesta di partecipazione con formula residenziale fino ad esaurimento posti.

CONTRIBUTO E MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE
Per accedere alla Winter School 2013 i partecipanti saranno selezionati in base al curriculum formativo e professionale. La domanda di iscrizione dovrà essere inviata a segreteria@fondazionefortes.it entro e non oltre il 10 novembre 2013, utilizzando l’apposito modulo.

La conferma della partecipazione verrà inviata al partecipante entro il 11 novembre 2013.

Il candidato dovrà perfezionare l’iscrizione versando la quota di partecipazione prevista, dopo la
comunicazione di ammissione, inviando la copia del bonifico bancario alla segreteria della Fondazione
ForTeS (segreteria@fondazionefortes.it) entro il 13 novembre 2013.
Non potranno partecipare più di due persone per organizzazione.

Sarà rilasciato un attestato di frequenza.


SCARICA SCHEDA DI ISCRIZIONE

Relatori WINTER SCHOOL 2013

Laureato in Fisica, professore universitario e insegnante di Sismologia Applicata presso la Scuola di Ingegneria dell’Università della Basilicata. Dal luglio 2012 è direttore del centro Ricerche Sismologiche dell’Istituto Nazionale di Oceanografia e Geofisica sperimentale (OGS).

Il suo blog http://tersiscio.blogspot.it/ si occupa di terremoti e sismologia anche in forme meno seriose e consuete.

Ha fatto parte del progetto STESSA (Simplified Techniques to Estimate Seismic Site Amplification), Progetto di Ricerca di Interesse Nazionale (PRIN) finanziato dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca per lo sviluppo di tecniche semplificate per la stima della amplificazione sismica di sito. Il progetto è indirizzato verso obiettivi di utilità pratica per la riduzione del rischio sismico in Italia. L’obiettivo generale del progetto è quello di costituire un avanzamento nel settore della sismologia e della geofisica applicate agli studi di mircrozonazione, con specifiche applicazioni a tipologie geologiche e costruttive diffuse e comuni sul territorio italiano. A questo link https://sites.google.com/site/prinstessa/home/articoli-reports-documenti è possibile scaricare il libro che raccoglie i contributi del progetto e le esperienze di professionisti sull’argomento della risposta sismica locale. Ha scritto il libro “Un terremoto a fin di bene”.

Titti Postiglione, salernitana, è diventata nel mondo l’immagine positiva dell’Italia che fa. Anzi, che sa fare. Responsabile della sala operativa nazionale della Protezione civile, è la prima ad essere informata in Italia in caso di eventi calamitosi. E la prima, naturalmente, a mettere in moto la macchina dei soccorsi.

Geologo e responsabile nazionale ANPAS protezione civile. In occasione dell’Emergenza Abruzzo, Carmine Lizza, coordinando l’attività dell’Ufficio Tecnico nazionale di Protezione Civile ha svolto per conto del Dipartimento Protezione Civile, uno studio sull’amplificazione sismica del territorio. Nella sua vita Lizza si occupa infatti di sismologia e pianificazione territoriale, collaborando da anni con l’Università della Basilicata.
Intervista:
http://www.anpas-sicilia.it/Dettaglio.aspx?id=340&ass=1&c=3

Roberto Merlo è psicoterapeuta e formatore. Lavora in Italia e all’estero nel campo della cura e della prevenzione degli stati di sofferenza personale e sociale.
Autore del libro “Abitare le relazioni con i giovani. Camper, città-tende e altro. La prevenzione di processo”.
http://www.riparteilfuturo.it/iohofirmato/roberto-merlo-63-anni-psicoterapeuta

Maurizio Fiasco è sociologo specializzato in ricerca e formazione in tema di sicurezza pubblica (quadri, funzionari e dirigenti della Polizia di stato e delle polizie locali) e di security aziendale, di amministrazione locale e di fenomeni socio-economici. Con continuità tra il 1990 e il 2001 è stato consulente della Commissione parlamentare antimafia, redigendo i testi di base per diverse relazioni. Tra gli impegni principali vi è la ricerca, la formazione e l’intervento per la sicurezza delle imprese economiche (CCIAA di Roma 1997-2011), la docenza a diversi master per security manager e coordinatori, presso università (Milano e Roma), aziende private e enti di servizio (RFI). Autore di diversi volumi editi, rapporti di ricerca e saggi.

Interviste:

http://www.avvenire.it/Dossier/lazzardo_non_è_un_gioco/Pagine/intervista-a-maurizio-fiasco-fuochi.aspx

 

Pietro Barbieri è il Portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore. Membro del Coordinamento nazionale del Forum del Terzo Settore dal 2008 Pietro Barbieri è presidente dal 1996 della Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap (FISH) ed è impegnato da anni sui temi del welfare e della difesa dei diritti.
La questione sociale, l’emergenza culturale, la sostenibilità ambientale, il tema della sussidiarietà, quello della partecipazione democratica e della cittadinanza attiva, ma anche l’apertura al contesto europeo e alla comunicazione restano quindi obiettivi prioritari che il Forum si pone per i prossimi anni.

Nata a Napoli il 28 novembre 1959, Maria Pia Rossignaud è laureata in lingue e letterature straniere, si è specializzata in giornalismo e comunicazione di massa alla Luiss. Giornalista professionista, ha lavorato dal 1987 al 1990 alla redazione “Cronaca” del quotidiano “Il Mattino” di Napoli. Dal novembre del 1990 all’ aprile 1993, ha lavorato presso le redazioni “Esteri” ed “Interni” del quotidiano “Roma” di Napoli. È nel comitato di direzione della rivista di comunicazione “Media Duemila” di cui cura diversi servizi redazionali. Dal gennaio ’99 al gennaio 2001 è stata vice direttore e poi ha assunto la quilifica di condirettore. Dal 1995 è anche direttore dell’edizione digitale della rivista, “Media Duemia On Line“.Docente di Editoria Elettronica presso la Scuola di Giornalismo e Comunicazione d’Impresa della Luiss, dal 1993 al 1995 ha collaborato in qualità di tutor alle testate di laboratorio “Luiss Informazione” e “Luiss Media news” della Scuola di Giornalismo e Comunicazione d’Impresa della Luiss, dove ha già tenuto corsi su Internet. Si occupa di comunicazione multimediale, di ricerche attraverso la rete Internet, di linguaggi testuali e traduzioni ipertestuali. Con gli allievi del corso di Giornalismo della Luiss ha realizzato nel 1995 una delle prime interviste via e-mail del panorama giornalistico italiano.E’ assistente del presidente Giovanni Giovannini all’Osservatorio TuttiMedia (OTM) per il quale ha realizzato diversi studi: … a Boston, presso il “Media Lab” di Nicholas Negroponte; … a New York, presso la redazione che cura l’edizione elettronica del “Wall Street Journal“; … alla Random House,presso il chief manager Alberto Vitale.Per conto dell’OTM ha presentato un “Rapporto sulla pubblicità on line” al convegno di Bologna su “Editoria on line: sfide ed opportunità per l’industria dei giornali” organizzato dalla Fieg e dall’Ifra nel 1996. Ha inoltre incontrato i responsabili delle maggiori concessionarie di pubblicità italiane per stilare un rapporto sui nuovi modi di comunicare la pubblicità su Internet.
Direttore della rivista digitale MEDIA DUEMILA http://www.mediaduemila.it