Verso l'eccellenza attraverso il dialogo

+

Lampedusa, Berlino. Diario di viaggio /

Il filo conduttore del progetto nasce da un confronto della recente storia europea. Dalla caduta del muro di Berlino all’allargamento ad est, alla migrazione dai paesi del mediterraneo e medio oriente.
Il crollo del comunismo nei paesi dell’Europa centrale e orientale, iniziato in Polonia e simbolizzato dalla caduta del muro di Berlino il 9 novembre 1989, è stato un evento che ha cambiato completamente il percorso della storia europea. A 27 anni da questo evento, possiamo riflettere in modo più approfondito sullo sviluppo dell’Unione Europea, sulla sua identità e sul suo futuro come Europa della democrazia, dell’integrazione e dei diritti umani.
Un nuova sfida si pone oggi all’Europa in seguito all’emergenza migratoria proveniente dei paesi terzi, legata alla crisi siriana e del nord Africa.
L’idea di una rigida governance europea delle migrazioni è stata spesso prospettata, in reazione a questo fenomeno storico, come soluzione per dare sicurezza alle società europee. Tale atteggiamento, nonché alcune delle azioni messe in atto dalle istituzioni europee e nazionali, sembra contraddire la vocazione inclusiva e democratica dell’Europa
Preoccupante l’emergere di movimenti xenofobi capaci di influire nel tessuto sociale, mentre la crisi
imperversa e l’Europa dello stato sociale è sempre più debole.

Il progetto intende sviluppare una riflessione condivisa tra gruppi di cittadini su tali tematiche così importanti. Lampedusa e Berlino sono, qui, due luoghi simbolici di questa sfida verso la difesa di un’Europa dell’integrazione, dei diritti e della solidarietà. Tanti sono morti in passato per superare un muro, per combattere per i diritti, e tanti muoiono ancora oggi per raggiungere la libertà e una speranza di vita più dignitosa.
Il progetto invita i partecipanti, e i cittadini europei, al viaggio simbolico tra questi due luoghi carichi di storia passata e presente. Gruppi di cittadini e migranti, si incontreranno negli eventi realizzati nei paesi partner, per discutere insieme su alcune questioni fondamentali per l’Europa:
- Quali sono le alternative alle politiche attuali di gestione del fenomeno migratorio?
- Come porre un ostacolo al diffondersi di atteggiamenti e visioni xenofobe e razziste?
- Come sviluppare il dialogo interculturale in Europa?
- Come superare gli stereotipi sui migranti, dando vita a narrazioni più adeguate a rappresentare la realtà di questo fenomeno epocale?
- Come sviluppare la partecipazione dei migranti alla società civile del paesi europei che li ospitano?

Metodologie efficaci di partecipazione faciliteranno l’emersione di esperienze, riflessioni e proposte, per dare vita a contributi verso un’Europa del Dialogo interculturale e dell’accoglienza.
Attraverso un web documentary potremo condividere questo viaggio, e le testimonianze e riflessioni che ne emergeranno, con molti altri cittadini Europei.

Le attività che realizzeremo saranno:
- Incontri di stakeholders in diverse città europee: Lampedusa/Palermo, Siena, Berlino, Atene, Budapest, Strasburgo.
- Realizzazione di un concorso europeo “Racconta il dialogo”, finalizzato al racconto di esperienze di dialogo interculturale, sarà un’occasione di disseminazione in tutta Europa.
- Realizzazione materiali di documentazione e attività di sensibilizzazione (eventi, spettacoli,
incontri pubblici, ecc.).

Cosa produrrà il progetto:
- Un report che raccolga le esperienze e proposte emerse dagli incontri con i cittadini e gli stakeholders.
- Un web documentary che raccoglie le testimonianze
- Prodotti multimediali, per raccontare il fenomeno delle realtà migratorie, e le possibili alternative messe in atto dalla società civile.
- Attività di sensibilizzazione verso la società civile.
- Attività di pressione verso i decisori politici a livello nazionale ed europeo.

Applicant: Fondazione Scuola di Alta Formazione per il Terzo Settore – Siena (Italy).
Partner: Sosrazzismoitalia (Italy), Sozial.Label E.V.(Germany), S.O.S. Racismo Gipuzkoa Asociacion (Spain), Egam-European Grassroots Antiracist Movement Association (France), Oltalom Karitativ Egyesulet(Hungary), Asociatia Tineri Parteneri Pentru Dezvoltarea Societatii Civil (Romania), Asinitas Onlus (Italy), Citizens In Action (Greece), Towarzystwo Amicus (Poland).

Programma Europa per i Cittadini – Strand2: Impegno democratico e partecipazione civica 2.3: Progetti della Società Civile (Project: 577736-CITIZ-1-2016-1-IT- CITIZ-CIV Decision No 2016-1899/001 – 00)
Questo progetto è stato finanziato con il sostegno del programma Europa per i cittadini dell’Unione Europea. Questa comunicazione è il solo dell’autore, e la Commissione non può essere ritenuta responsabile per qualsiasi uso che possa essere fatto delle informazioni in essa contenute.

COMPETITION OF IDEAS – CREATE THE LOGO
of the project “Lampedusa Berlin, Travel journal” (LaBe), Europe for Citizens Programme – Strand 2: Democratic engagement and civic participation.
Ref. Project: 577736-CITIZ-1-2016-1-IT-CITIZ-CIV CUP F69J16000510006

Introduction
La Fondazione Scuola di Alta Formazione per il Terzo Settore (italian acronym ForTeS foundation) in collaboration with Sos racism Italy (Italy), Sozial.Label E.V.(Germany), S.O.S. Racismo Gipuzkoa Asociacion (Spain), Towarzystwo Amicus (Poland), Egam-European Grassroots Antiracist Movement Association (France), Oltalom Karitativ Egyesulet(Hungary), Asociatia Tineri Parteneri Pentru Dezvoltarea Societatii Civil (Romania), Asinitas Onlus (Italy), Citizens In Action (Greece) creates the European contest for the realization of the project logo “Berlino – Lampedusa. Journal Travel” funded by the European Committee in the Europe for Citizens Programme – Strand 2 Democratic engagement and civic participation.

Theme
The central theme of the project is created from the comparison with the latest story of Europe. From the falling of Berlin Wall to the east widening, to the migration of Mediterranean countries and middle east.
The communism Falling in central and eastern Europe, started in Poland and symbolized by the falling of the Berlin wall in 9th November 1989, it has been an event which has completely changed the route of the Europe’s story. 28 years from this event, we can deeply reflect on the European Union Progress, on his identity and on his future as Europe of democracy, of integration and human rights.
Europe has to overcome a new challenge because of the migratory emergency from other countries, linked to Syrian and Nord Africa crisis.
The idea of a strong European governance of migrations is often planned, as reaction to this historical event, such as solution to guarantee safety to the European societies.
This attitude even as several actions done by the European and international institutions, seems to be against the inclusive and democratical vocation of Europe.
The project want create a shared reflection between citizens groups about these so important themes. Lampedusa and Berlin are here two symbols of this challenge for the protection of a Europe made of integration, rights and solidarity. A lot of people died in past to overcome a wall, to fight for their rights and a lot of people die even now to reach freedom and a respectable life.
Keys words of the project: Hospitality, immigration, migrants, refugees, solidarity, trip, rights, integration, people, citizens, story, Europe, wall, young, dialogue.

Regolamento CREATIVE CALL ITA

Regolamento CREATIVE CALL ENG

Domanda di partecipazione

Registration Form